Numeri – Raf

L’undicesimo album da studio del noto cantautore pugliese – anche se romano d’adozione – percorre i temi della crescita artistica di un percorso che ha raggiunto il suo apice nello scorso “Metamorfosi”. “Numeri”, ne è il figlio spontaneo o il gemello semplificato, che si racconta attraverso dieci tracce di ottima fattura. Innegabile che Raf abbia ormai uno stile riconoscibile sin dalle prime battute e al di là dell’ovvia canzone utile alle radio per manifestarne l’uscita, sono altri i brani che segnano la felice riuscita di quest’ultimo lavoro. La titletrack, scritta a quattro mani con il rapper Frankie HI-NRG MC, è lo spaccato di un sociale che ci vede immatricolati e che poco si interessa ai nostri bisogni reali. “Censiti, poi censurati, tutti quanti sulla base dei contanti siam contati/Tutti etichettati con il numero di serie/Ticchettanti macchinette in mezzo a mucchi di macerie/Tutti quanti uguali, talmente originali che le lasciamo in rete le impronte digitali.” A seguire, una ballata che nulla ha da invidiare alla blasonata “Non è mai un errore”, “Senza cielo”, che si dipana attraverso un lento tappeto che fin dagli inizi incide sulle corde dell’emotività. “Tutte le scosse che sento non sono soltanto dei brividi/Sono emozioni che gridano in fondo ai ricordi abbandonati.” Si alternano così pezzi lenti e ritmati, coadiuviati da chitarre incalzanti e  riff di basso e ottime percussioni. Da sottolineare sempre le ottime doti vocali che giocano molto bene anche sul registro inferiore, senza eccedere – esageratamente – sugli alti.  La penultima traccia è quella che senza dubbio vale l’acquisto dell’intero album, “Mai del tutto”. “E mentre il tempo affonda il passo io mi ritrovo qui lo stesso/Con tutto quello che non voglio, la colpa l’ansia ed ogni sbaglio.” E ancora: “Ma il fuoco che mi accende dentro/E’ più forte anche del tempo.” D’altronde: “Certe porte non si chiudono mai del tutto/Certi fuochi non si spengono mai del tutto/Certe storie non si scrivono mai del tutto/Certi amori non si fermano mai.” E, fortunatamente, non si ferma mai nemmeno la capacità oggettiva che ha Raf di comporre.
Track list:

  1. Numeri
  2. Senza cielo
  3. Un’emozione inaspettata
  4. Nuovi mondi
  5. Oltre di noi
  6. Un tempo indefinito
  7. Controsenso
  8. Vertigine
  9. Il mio scenario
  10. Mai del tutto
  11. Ogni piccola cosa

Quali porte avresti chiuso? Quali fuochi avresti spento?
(Raf – Mai del tutto)

This entry was posted in Gianni D'Ambra and tagged , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Numeri – Raf

  1. Rita says:

    Ciao, passavo di qui è ho letto la tua recensione. Concordo in pieno in particolare sulle affermazioni che “sono altri i brani che segnano la felice riuscita di quest’ultimo lavoro” e che “la penultima traccia è quella che senza dubbio vale l’acquisto dell’intero album, “Mai del tutto”.
    Mi piace sottolineare che, come in “Metamofosi”, anche in questo cd c’è la collaborazione con un autore importante come Saverio Grandi, che ha firmato per RAF i successi “Dimentica”
    “E non è mai un errore” e in “Numeri” quattro brano tra cui “Mai del tutto” e il singolo in radio.

  2. Gianni Gianni says:

    Ciao Rita, mi trovi perfettamente d’accordo, ho tentato di riassumere quanto possibile, ma senza dubbio un autore come Saverio Grandi avrei dovuto citarlo: decisamente un album interessante sotto qualunque aspetto 🙂

Rispondi