È un giovedì strano e climaticamente

e per sensazioni. Speriamo Dio se la mandi giu` a dirotto. Non lo so che mi passa dentro, ieri mi sono tolto un paio di sassi dalla scarpa, cose lasciate li` in sospeso e che volevo e dovevo chiudere o quantomeno definire. Quando estrapolo pensieri, quando li rendo tangibili attraverso l’uso della parola – che sia verbale o scritta non cambia – mi sento solitamente meglio. Meglio ancora sarebbe anche se il mio punto di vista fosse sempre condiviso, ma è chiaramente impossibile, non sono e non sarò mai detentore della verità assoluta, soltanto della mia. Questa vita è una corsa affannosa alla realizzazione di sogni, ambizioni e desideri che forse realizzeremo solo in parte, tuttavia non riusciamo a fare a meno di parteciparvi. Dicevo che non so bene quale sia la sensazione che provo oggi, mi sembra un po’ di essere decontestualizzato dalle cose che mi sono intorno, avulso e senza voglia di farne parte. Le priorità ormai son ben definite, il resto, spesso, è solo contorno sterile che serve a riempire gli spazi tra  una tappa e l’altra.
Voltando pagina oggi è il giorno in cui riceverò i libri per la presentazione (che vi ricordo è per Sabato alle 19 presso il Guinnes, ex John Bull di Ostia) in modo tale che se qualcuno vorrà, potrà acquistarlo direttamente, altrimenti una bella chiacchierata e un rincontrarsi o incontrarsi farà ancora meglio. Spero soprattutto di rivedere quelle persone che per un motivo o un altro ho perso di vista. Torno alle mie carte, vi auguro un buon proseguimento di giornata e grazie per il solito calore, a volte fa freddo davvero.

This entry was posted in Gianni D'Ambra, Romanzi, Spiegazioni, Tutto quello che resta and tagged , , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to È un giovedì strano e climaticamente

  1. scharta says:

    Quanto ti capisco…anch’io mi sento molto fuori posto nella mia vita ultimamente…sembra quasi che non mi appartenga!

    Per combattere il freddo ti lascio un abbraccio fortissimo.

  2. nonscordarmi says:

    @scharta

    Sembra di essere costantemente in transito.. Ricambio l’abbraccio..:-)

  3. Danae78 says:

    …purtroppo in molti ci troviamo a vivere una vita che a volte sembra non appartenerci, o che, comunque, vorremmo fosse diversa… in almeno qualche suo aspetto… sicchè… ti comprendo bene…

    Non è più giovedì, ma il buon proseguimento di giornata, anzi, serata, te lo auguro ugualmente…

    Ciao Gianni… 🙂

  4. nonscordarmi says:

    @Danae78

    Ciao Ro’,

    sei sempre un sorriso… Oggi per alcune cose urlerei, per altre scoppierei dalle risate..

    Ridare fiato al cuore, ridare fiato al cuore, ridare fiato al cuore, ridare fiato al cuore..

    Buona serata.. Ti bacio 🙂

  5. utente anonimo says:

    “Uno scrittore professionista è un dilettante che non ha mollato.”

    …un istante magico x te questa serata…

    un bacio

  6. nonscordarmi says:

    @utente anonimo

    Non so chi tu sia, ma grazie infinite per le tue parole.. Io non lo do un calcio ai sogni da realizzae.. Ti bacio..

Rispondi