alla sua solita noiosa quotidianità. La neve che tanto bella l’aveva fatta diventare, è sciolta già. I binari che si stendono sotto il balcone stanchi del solito passaggio di treni, ora riposano.
E’ già domani. Fra poche ore sarò appunto sul treno per Roma, dove rivedrò i visi e i luoghi ai quali due settimane fa avevo detto “arrivederci a presto”.
Mi logoro. In questa situazione senza equilibrio di permanente non costruzione, non riesco a vedere oltre la soglia di poche giornate. La stabilità che tanto rifuggivo, (quando nello stantio della vita tutto era troppo “sicuro”), mi manca in maniera inequivocabile, quasi fosse tangibile.
E rieccoci allora, con il trolley in partenza per questo nuovo weekend che per l’occasione colora il Sabato con il giorno del mio compleanno.
Cosa aspettarsi? Accadrà qualcosa che andrà fuori la razionalità apparente che mi governa o resterà tutto nel solito insoluto di questa ambigua condizione?
E mentre spero che lei si affacci magari per il giorno del mio compleanno, vi ringrazio per il calore e l’affetto dimostratomi. Buonanotte..

6 Responses

  1. capisco quello che vuoi dire…

    “…Mi logoro. In questa situazione senza equilibrio di permanente non costruzione, non riesco a vedere oltre la soglia di poche giornate….”

    ma almeno è vero che il biglietto da milano per roma costa 9 €??

    bacio e buona giornata…*:)

  2. E ALLORAAAAAA CHE MI DICI DI STO UIKEND ROMANOOOOOOOO?

    PS ROBERTINA SISISI CHE è VERO CHE I BIGLIETTI ROMA MILANO COSTANO 9 EURO, MA DIFFICILISSIMI DA TROVAREEEEEE, MA NON DEMORDERE.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: