Rosso – Niccolò Fabi

Hai presente quando sogni di morire
per vedere chi verrà al tuo funerale?
Per capire chi ti ha voluto bene
e chi ti ha voluto male, hai presente?

Chi ti vuole bene dopo di me?
Chi ti vuole bene?
E capire poi che hai sbagliato tutto,
che non manchi a nessuno
e lei non è vestita a lutto!

Rosso, è un vestito rosso,
oggi quello che indossi
per il mio funerale,
bella senza più pensieri,
come sei tranquilla
nel giorno del mio funerale.

Hai presente poi la figlia del dottore
seduta in terza fila che piange e non si fa notare?
Per non parlare del mio migliore amico
che mentre il prete parla
sta nel letto suo a dormire.

Chi ti vuole bene dopo di me?
Chi ti vuole bene?
e vedere poi la donna del tuo cuore
che assiste alla funzione
senza il minimo dolore!

Rosso, è un vestito rosso,
oggi quello che indossi
per il mio funerale,
bella senza più pensieri
sei così tranquilla
nel giorno del mio funerale.

Hai presente quando sogni di morire
per vedere chi verrà al tuo funerale?
E capire poi che hai sbagliato tutto
che non manchi a nessuno
e lei non è vestita a lutto!

Ma rosso, è un vestito rosso,
oggi quello che indossi
per il mio funerale,
bella senza più pensieri
come sei tranquilla nel giorno del mio funerale.

Non che voglia provarlo.. sia chiaro.. ma quanto mi aiuterebbe a riordinare le idee.. Ogni giorno mi incontro in facce vecchie e nuove, tra sorrisi veri e di circostanza, tra grasse risate e malinconie palpabili per quanto avvertite. E se i suoi occhi non avessero quell’intensità forse riuscirei a gestire ogni condizione in maniera meno insicura. Dovrei dare un taglio netto lo so già, la vita è già un’altalena di suo, intensificare questa oscillazione lascia addosso incavi troppo profondi..

“..tu sei il mio tempo che impazza e impazzisce..”

Ma sono qui inebetito e allo stesso modo inebriato da queste sensazioni tra il dare e avere.. Se mi fermassi adesso, sarebbe come se d’un tratto tornato bambino mi togliessero il giocattolo al quale sono più affezionato o come se ci fosse una sola possibilità di messa a fuoco con il resto che si perde nei margini del campo visivo. Pagherò un prezzo caro, sarà inevitabile.. E mi dispiace tantissimo e per me e per le persone che si aspettano da me una mossa diversa, per coloro che credono di capire tutto, per chi conosce addirittura il finale e ancora per chi vorrebbe per sè le mie attenzioni. Mi scuso quindi fin da ora per quando il mio umore sarà funesto, per quando negando tutto cercherò di convincermi che in fondo non sapevo che sarebbe finita così. Grazie mille a chi ha la pazienza infinita di sopportarmi.. per quei bei lati di me che ultimamente camminano un’altra strada.. Passo..

This entry was posted in Canzoni, Gianni D'Ambra, Spiegazioni and tagged , , . Bookmark the permalink.

One Response to Rosso – Niccolò Fabi

  1. utente anonimo says:

    Ciao!!!!…

    mi ha fatto molto piacere chatatre con te..anche se per poco….sembri simpatico!!! =) un bacione ashi….se ti va di risp. io ho il muro su ostiachat è il num. 4422!!ciao cia

    alla prossima!!!

Rispondi