ma le energie, lasciate chissà a quanti giorni passati, senza contare anche la serata di ieri, sono decisamente assenti. Il tempo poi non aiuta. Ad un passo dal weekend però, ad un passo da un paio di giorni di spina staccata, ad un passo da tutto quello che avrò voglia di vivere o non vivere. Prosegue con Eleonora e prosegue nel modo migliore che questo presente permette. Non ci sono intoppi – d’altronde agli inizi è abbastanza difficile ve ne siano – e soprattutto ciò che trascorriamo insieme mi fa bene e non mi crea ansie di sorta. Non è facile sopportarmi e ogni giorno di più mi meraviglio di come ci riesca con tanta naturalezza. Come anticipato, pure ieri sera ho fatto tardi per via di un’uscita con Agnese. dopo mesi in cui non ci siamo visti. Abbiamo parlato tanto, bevuto (troppo), riso molto, mi ha fatto davvero piacere e concordo con lei che le amicizie da adulti assolutamente siano le migliori, perché consone alle persone che siamo e non dovute o circostanziali. Devo trovare un posto per la sua “tartaruga” e la ringrazio di cuore per tutte le cose positive espresse sulla mia persona. Intanto, con un moto di orgoglio, ho notato che finalmente il mio romanzo è a catalogo nazionale, sono un po’ ovunque, da IBS a DVD.it e non è una cosa proprio normale o forse sì, ma se mi fermo un attimo e ci penso, per quante cose di incompiute ci siano nelle vite delle persone, beh, sono contento di aver concretizzato. Grazie a tutti per il consueto calore, ci sentiamo questi giorni, torno alle carte lavorative.

2 Responses

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: