E’ che così sei troppo distante:

un’ombra che cammina in fretta di lato della nostra visione d’insieme. Ti giri e non trovi più nemmeno quella.
E’ una strada già percorsa con la non sottile differenza di un vero conto alla rovescia. Doveva far felice altri, farà felice te.
Non è conquistarti e saperti innamorata quello che voglio, ma ritrovarti in sorrisi, sempre, perché è ciò che meriti.
La malinconia ha anche uno stato produttivo, tuttavia le hai offerto abbastanza.
Pesa scoprirsi: ha un rovescio della medaglia ben definito.
Hai detto: “venerdì”.
E nell’attesa mi domando che cosa penseresti di questo luogo irreale, contenitore di tutti i miei pensieri.
Mercoledì.

This entry was posted in Amore, Gianni D'Ambra and tagged , . Bookmark the permalink.

Rispondi