Mi dispiace ragazze.

Sembra quasi che vi siate date un appuntamento oggi. E’ il vostro giorno dell’addio. Vorrei poter fare qualcosa di più che essere presente e darvi belle parole di speranze per il vostro futuro emotivo, ma certi dolori non sono condivisibili e a parte il normale sfogo che si può avere con un amico, rimangono dentro di noi finché il tempo non se li porta via.
So che entrambe avete un cervellino ben funzionante, al di sopra della media e sono certo, come per tutti poi accade dopo una delusione sentimentale, che presto tornerete a correre sulle ali di un nuovo sentimento bello e intenso più di quello che oggi vi lasciate alle spalle.
Non è retorica questa, ma la semplice constatazione di qualcosa vissuto sia sulla mia pelle che su quella di tutti gli altri. D’amore non si muore.
Quasi mi dispiace, ma questa è un’altra storia.
Quanto mi avete sorretto a fine Maggio? Quanto ero malinconico, triste? Eppure eccomi qui, in un ruolo opposto a quello che vivevo, in piedi a incoraggiare voi.
Non vi chiederei mai di combattere per non soffrire quanto state patendo, semplicemente, di non colpevolizzarvi: la linea del giusto non potete averla razionalmente presente in questo istante.
Prendetevi il vostro tempo, siete due persone eccezionali.
Io sono qui e vi voglio bene.

This entry was posted in Amore, Gianni D'Ambra, Spiegazioni and tagged , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Mi dispiace ragazze.

  1. nonscordarmi says:

    passa.. passa.. piano, piano ;*

  2. Tra le tante parole.. Grazie!

    Ti voglio bene anche io..

Rispondi