Il lunedì mattina ha sempre contorni incerti,

la non voglia di ricominciare a lavorare dopo un weekend che per ognuno di noi ha avuto una valenza diversa. Il mio è stato esageratamente positivo fino all’ultimo minuto.
“..non sono stato un santo e questo lo sa pure Dio..” Il punto è che il tempo davvero non basta mai. Non so bene che scrivere oggi, per una volta credo non vi distruggerò con i miei sermoni (^^) è che sono successe così tante cose e importanti che descriverle, raccontarle, esternarle non mi è possibile davvero. Da incorniciare quanto è successo Sabato.. le cose che non ti aspetti.. Povera la notte bianca invece, ma avevo pensieri e testa altrove e tutto quello che non faceva parte di quei pensieri, delle sensazioni addosso che mi erano rimaste, era superfluo.
D’altronde l’essenziale è invisibile agli occhi no? 🙂

This entry was posted in Amore, Gianni D'Ambra and tagged , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Il lunedì mattina ha sempre contorni incerti,

  1. a volte l’essenziale è anche una trave nell’occhio LOL ^^

  2. nonscordarmi says:

    Si per chi e` di coccio e non impara da un errore ^^

Rispondi