Nelle pieghe di un tempo in cui,

ricordo bene, è stato difficile non annaspare. Se ogni sacrificio fossimo certi che valesse un ritorno, forse sarebbe maggiormente semplice impegnarsi. Quante volte si tira avanti solo per sopravvivere, senza riuscire a capirne il nesso. Io non lo sapevo che più avanti avrei trovato te. Non lo sapevo che lungo il corridoio di porte chiuse, sbattute alle spalle, ci fossi tu ad aspettarmi. Quanto tempo da recuperare, ci vorrebbero due vite forse. E non sono stati semplici questi ultimi giorni, inutile nascondersi dietro ad un dito. Ma ha avuto un senso perché è accaduto con te.

..ecco che allora, tutto si colora quando sei con me..
il tempo vola, sopra ogni parola ed intorno tutto splenderà,
tutto splende già..

Che io non lo sapevo cosa avesse pianificato la vita con me, che non lo sapevo che mi sarei incastrato con te. Che cercavo di dare un senso a questa apatia emotiva che ha avuto solo brevi sussulti negli ultimi anni e che invece è divenuta travolgente da un giorno all’altro così, senza nemmeno sospettarlo, intuirlo. Che quando non ci sei pesa e che quando ci sei non è mai abbastanza per quanto mi fai stare bene. Che è dura riaccompagnarti a casa. Che quando rido, rido davvero, davanti alle tue smorfie, ai tuoi modi di fare, a quell’allegria reale e non di circostanza. Che odio i gesti artefatti, che mi rendi creativo, che mi fai venire milioni di idee e che diventano tappe da percorrere insieme, che renderti felice mi rende felice. Che aiutarti a superare paure, annientare le malinconie della vita che ti è passata addosso è importante.

..come posso dire di essere speciale se il cielo inossidabile resta sempre uguale,
se immagino l’azzurro e parlo del tuo sguardo,
se tutto quello che succede arriva un po’ in ritardo..

E seppure fossimo in ritardo, c’è tempo ad aspettarci lì avanti. Che quando tutto sembra contro, quando le cose non vanno come dovrebbero, ci stringiamo di più le cose belle, quelle importanti, quelle che contano davvero. Ed io stringo te, io stringerò te. Che quando cala il sipario e fuori è silenzio, ci sei comunque tu a fare rumore dentro di me.

This entry was posted in Amore, Gianni D'Ambra, Noi due and tagged , , , . Bookmark the permalink.

10 Responses to Nelle pieghe di un tempo in cui,

  1. Francesca says:

    “io sono qui per restare”…

    ecco cosa ho letto in ogni riga…ecco cosa mi ripeti in ogni momento..ecco cosa sentivo dentro ieri sera…e ieri mattina…e senza capire come,senza nemmeno rendermene conto,anche la cosa più pesante,quella più rischiosa,è stata superata…da noi due…insieme…perchè anche se fisicamente non eravamo vicini,il pensiero è sempre lì,stretto tra i nostri ricordi e tra tutto quello che abbiamo ancora da vivere…

    …[ti sento]

    e parlo di profumo

    t’infili in un [pensiero]

    e non lo molli mai…

    e non lo mollare,perchè è bello averti in testa,addosso,nel cellulare,sul comodino,nella libreria,ovunque…

    E’ andata,stiamo superando anche questa..l’ennesima prova che ci sta rendendo più forti…e la supereremo,con tutte le emozioni,con tutti i sorrisi,con tutte le parole che mi togli con ogni sorpresa…

    …[rimani] quanto vuoi qui con la vita non si può [mai] dire

    arrivi quando sembri andato via

    [ti sento] dentro tutte le canzoni

    In un posto dentro che [so] sempre [io]….

  2. Francesca says:

    ah…scusa,non mi sono firmata…il tuo indice;)

  3. nonscordarmi says:

    E il posto dentro che sai sempre e soltanto tu e` quello che conta. Sono qui per restare, l’avevo detto e lo confermo. Magari sono chiassoso, magari un po’ invadente, magari ho questa natura un artistica che si fa sentire troppo, ma sono sincero.

    E’ andata,stiamo superando anche questa..l’ennesima prova che ci sta rendendo più forti…e la supereremo,con tutte le emozioni,con tutti i sorrisi,con tutte le parole che mi togli con ogni sorpresa…

    Lo saremo davvero e a differenza di quella maledetta Domenica, lo stiamo affrontando insieme e insieme ne usciremo sempre.

    Ci sono davvero.

    P.S. se non avessi specificato con la “firma” non ti avrei riconosciuta;-))

  4. bello respirare aria..di vita

    aria di amore

    e di pasione..

    complimenti per il libro

    ldv

  5. Danae78 says:

    …sono sempre più felice per te… anzi… per voi!

    Notte… =)

  6. nonscordarmi says:

    @liberadivolare

    C’e` un vento pulito e vero che sto stringendo tra le mani, fatto proprio di quello che dici tu.. Grazie per i complimenti, un sorriso 🙂

    @Dane78

    Grazie di cuore teso’ :-))) Vedrai che tutto si sistemera`, stai tranquilla 🙂

  7. Danae78 says:

    … e io lo spero con tutta me stessa… perchè il mio cuore trabocca di amore per lui… e perchè nelle vostre parole non sai quante cose ho ritrovato di noi…

    Notte Gianni… a presto…

  8. nonscordarmi says:

    @Danae78

    Spero che sia in grado di capirlo, altrimenti, credimi, ci sara` la persona giusta che sapra` apprezzarlo e sarai lo stesso o piu` felice 🙂

  9. WolfsLair says:

    buona sera (notte) mister…

    vai tranqui che pure per te andrà tutto ok ^^

    io non mi farei paranoie, lo sai.

    ciemmecù, devo dirti che mi devi nominare gestitrice marketing, giacché grazie alla sottoscritta le copie saranno 305 🙂 ah sò un genio, vecio 🙂 le testuali parole sono state “cazzo, scrive da dio!!”, “lo trovo in edicola, libreria, dimmi dove!!!”, “stupendo…”, e -la migliore, giuro- “..ah…Gianni chi??!” 😀 besitosss y buenas noche mi estrella ^^

  10. nonscordarmi says:

    @WolfsLair

    GIANNI CHI!?!? ^^ Ma io sono famosissimo.. 😀 Grazie per l’impegno sei sempre un tesoto 🙂 Buon venerdì sera!

Rispondi