A quelli che aspettavano questo giorno

e a quelli che credono sia un giorno come tanti.
A quelli che non sapevano cosa regalare  e a quelli che avevano il regalo pronto da settimane.
A quelli che si leccano ancora le ferite e a quelli che sono stati appena piantati.
A quelli che finalmente non lo passano da soli e a quelli che hanno grandi progetti per il futuro.
A quelli che credono servirà a salvare la loro storia e a quelli che non vedono lora che passi.
A quelli che si sentono troppo soli e a quelli che stare da soli è una fortuna.
A quelli che rileggono una lettera che toglie fiato al cuore e a quelli che hanno detto ti amo tanto per dire.
A quelli che si fanno compagnia nel silenzio e a quelli che stanno male ascoltando una canzone.
A quelli che aspettano un nuovo amore e a quelli che se non arriva è meglio.
A quelli che hanno paura di non sapere più amare e a quelli che non si perdonano uno sbaglio.
A quelli che continuano a fare confronti col passato e a quelli che sperano sia per sempre.
A quelli che hanno scoperto il trucco e a quelli che non glie ne importa niente.

A tutti loro, a tutti voi, i miei più sinceri auguri di un felice San Valentino qualunque sia la situazione.
Come? Volete sapere quale sono fra questi? Ma dai… XD

“Darsi più amore è l’unica speranza”

This entry was posted in Amore, Gianni D'Ambra and tagged , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to A quelli che aspettavano questo giorno

  1. newel says:

    grazie mille del tuo sostegno..è un momentaccio ma spero di riuscire a uscirne nel minor tempo possibile 😉

  2. HILLY83 says:

    Ciao Gianni, anche io ti lascio un salutino frettoloso…non sopporto molto le ricorrenze, in fondo oggi non è che un giorno come gli altri…ed ogni giorno è buono per ricordarsi quanto sia bello amare…Un abbraccio.

  3. CambioPelle says:

    Sicuramente in mezzo ci finisco anche io!!:-D

    Baci!

  4. nonscordarmi says:

    *newel

    La vita e’ un po’ un’altalena… C’e` un momento in cui si scende… ma poi arriva il momento di risalire.. Un abbraccio 🙂

    *HILLY83

    Assolutamente d’accordo… Non servono le ricorrenze… Serve la capacita’ di apprezzare quello che si ha e non di bramare quello che non c’e… Un baciotto 🙂

    *CambioPelle

    Certo che ci sei! Ho scritto gli esempi pensando solo a te ;-P

    Baciotto

  5. ninaeilvento says:

    ..in mezzo ci siamo tutti..perchè solo chi ha meno di 9 anni, ancora non ne ha vissuto almeno uno..

    e dico 9, non a caso. Mi arrivò una letterina con invito a merenda per San Valentino. Rovinai tutto accentando l’invito, rispondendo con carta da lettera di POOCHIE e facendolo giocare alle PENTOLINE..

    Credi che scherzi,ma mi brucia ancora la figura di me*da quando lo vedo..

    Ci siamo tutti là…

  6. nonscordarmi says:

    *ninaeilvento

    Ci sono tanti errori che non ci perdoniamo… Ne ho scatoloni pieni… Ma poi impariamo a conviverci…

    Certo la carta di Poochie no eh!?

    ^^

Rispondi