La fiera dei sorrisi finisce

quando un gesto, una parola o un atteggiamento, incrina quella simil serenità che portiamo in bella mostra. Mi spiace sempre ferire, perché ogni volta che accade – nei vorrei c’è il desiderio che non succeda, ma non tutto è intuibile – sto male anch’io.  Ci deve essere una sorta di sicurezza nel far male, sicurezza che non invidio (?) e che aiuta e supporta chi ne arreca. E se fosse semplicemente egoismo? Forse sono egoista solo in parte, non quanto sarebbe giusto esserlo. Ma qual è il confine tra il giusto e lo sbagliato? Spero solo che chi, davvero, si senta ferito per via delle mie motivazioni più o meno condivisibili, capisca che l’intento non è quello di deludere, disilludere dopo l’illusione, ma quello di difendere la mia persona, le mie esigenze e i miei bisogni. Come scrisse anni fa Claudio Baglioni in “Io sono qui”: non sono un uomo giusto, ma sono giusto un uomo. E vorrei che questo fosse davvero chiaro, perché spesso su di me si creano aspettative che vanno oltre la normale percezione di “ragazzo carino e in gamba con spiccata simpatia e interiorità”, anche per colpa mia, certo, ma se sbaglio, se faccio qualcosa pure nei miei interessi, credo sia assolutamente giustificabile e come detto, mi spiace se questo fa male ad altri. Scusate lo sfogo.
Cambiando discorso e prendendo quello d’attualità di questi giorni, il libro, considerando il mio anonimato nel settore, vende abbastanza bene. Mi risultano circa 80 copie tra ordinate in libreria e internet e davvero non so come ringraziarvi. È evidente che per gli autori blasonati sono numeri ridicoli, ma per chi come me non può pagarsi pubblicità sui quotidiani e manifesti in giro per il nostro bel Paese, è ragguardevole. Grazie di cuore.
Sempre ieri ho scoperto una cosa “tristissima” che mi ha fatto inalberare: ho perso il file aggiornato di “di un amore”, il seguito appunto di “tutto quello che resta“. Ho perso così una ventina di pagine abbondanti e non avete idea di quanto mi dispiaccia e pesi doverle riscrivere. Purtroppo nei giorni scorsi ho avuto un problema con Oltre (il mio PC ndme), ho cambiato dell’hardware e un formattone improvviso mi ha fregato nonostante fossi ben convinto che il file fosse al sicuro. Amen, prenderò coraggio e riscriverò le parti mancanti.
Per finire, vi pubblico una foto di Fulvio – Fuffo per gli amici – perché alcune persone in privato, leggendo alcuni post sugli ultimi avvenimenti, mi hanno chiesto notizie di lui. Nonostante alcune perdite importantissime se la sta cavando egregiamente e io non posso che stimarlo e continuare  a volergli bene da oltre dodici anni a questa parte. Per qualunque cosa vogliate scrivergli potete contattarmi tranquillamente qui, in privato o su Msn.

This entry was posted in Baglioni, Gianni D'Ambra, Romanzi, Spiegazioni, Tutto quello che resta and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to La fiera dei sorrisi finisce

  1. utente anonimo says:

    ciao giannotto:-) tu lo sai , non devo scriverlo qui…..il bene è reciproco…….ti voglio bene ciao fuffo

  2. animalibera2 says:

    ciaooooooo..una saluto anima

  3. nonscordarmi says:

    @Fuffo

    Ma certo Fuffo ^^ Sto ancora “lillo” di ieri sera..

    @animalibera2

    Saluto a te! 🙂

  4. utente anonimo says:

    siamo 2 lillis:-)

  5. Danae78 says:

    Buona Domenica a tutti e due!!! 🙂

    Ciao

  6. nonscordarmi says:

    @Danae78

    Domenica all’insegna dell’ozio:-P grazie!

Rispondi