Post non esistenziale

filosofico ermetico dei miei. Sono qui a scusarmi con chi ha avuto problemi per l’acquisto del romanzo. Premetto che vorrei davvero fosse in ogni libreria e con ampia disponibilità, ma il mercato editoriale è un po’ come quello discografico, soltanto le grandi industrie hanno voce in capitolo. Se avessi pubblicato per Mondadori, probabilmente, trovereste Tutto quello che resta anche in edicola, ma non è semplice che un grande editore, senza conoscenze, dia voce ad uno scrittore emergente come me e come tanti altri, anche se meritevoli. Per tanto Boopen, la casa editrice che per i prossimi cinque anni ne ha in mano i diritti, è stata la scelta migliore che potessi effettuare per questa prima esperienza. E’ vero, la distribuzione non  è delle migliori, ma mi ha permesso di pubblicare senza spendere un soldo e, anche se guadagno pochissimo su ogni copia, il libro finito è incredibile per cura e materiali (tralasciando il contenuto). Ora, non tutte le librerie hanno a catalogo la Boopen, quindi spesso è necessario per l’ordine lasciare i dati dell’editore stesso. Qualche libreria eviterà lo sbattimento, altre invece saranno liete di accontentarvi, è prassi, succede un po’ ovunque, c’è chi ha voglia di lavorare e mettere passione in quello che fa e chi no. Se il libraio è volenteroso e lo stesso non riesce a procurarlo, la Boopen (cordialissimi in una maniera quasi imbarazzante) può essere contattata dallo stesso libraio ogni mattina da lunedì a venerdì dalle 10 al numero 081/65030899 per risolvere il problema. Non credo che una telefonata per accontentare le parti sia impossibile da fare. Prossimamente il libro sarà anche rintracciabile su IBS e tutti gli altri siti on line che si occupano di vendite tramite internet, però vi ricordo che acquistandolo direttamente sul sito della Boopen, il costo di spedizione è di un solo euro contro i cinque o sei degli altri siti. Scusate per l’ennesimo post inerente, ma con oggi sono almeno cinque o sei le persone che hanno problemi a reperirlo e mi spiace, perché quando pensate di aver fatto qualcosa di buono, vorreste che tutti possano goderne.

This entry was posted in Gianni D'Ambra, Romanzi, Spiegazioni, Tutto quello che resta and tagged , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Post non esistenziale

  1. thesweetair says:

    buongiorno e buon inizio settimana….

    😀

  2. Patty1979 says:

    ho pubblicato anche io con Boppen ed il problema della distribuzione tradizionale è davvero noioso, ma adesso faranno un catalogo (ti è arrivata la mail dalla boopen?) con tutte le nostre opere, destinato anche alle librerie tradizionali… speriamo bene!!!

  3. nonscordarmi says:

    @patty1979

    Si`, mi e` arrivata e ho preparato il tutto 🙂

    Chiaramente, a differenza di altri POD, Boopen puo’ fare di piu` con i canali di distribuzione nostrani.

    Abbi fede e pazienza.. e fammi sapere il titolo del tuo libro 🙂

Rispondi