La pioggia sottile è la cornice di questa giornata.

Questo simil inverno, non vuole cedere il passo alla primavera.. si stancherà. Questa mattina mi sono alzato stranito, accompagnato al risveglio da un sogno dal sapore strano, forse figlio della conversazione telefonica notturna con Stella. A lavoro giornata frenetica, sono lontane le ore a scaldare la sedia; tra i conti e le pratiche da sistemare, alzavo la testa solo per scambiare qualche battuta con Stella e per fumare una sigaretta. Ma domani è già mercoledì e quella che si respira è un’aria buona. Alle cinque, al suono del gong, sono schizzato fuori dall’ufficio per finire i giri per il compleanno ormai prossimo e sono rimasto a parlare con una ragazza di un negozio. Forse si ricordava di me o forse è stata una casualità ma ci siamo infognati in disquisizioni sentimentali, con punti di vista diametralmente opposti, alla fine mi ero talmente infervorito che quasi ci attaccavamo a litigare.. Più tardi mentre tornavo a casa ridevo da solo per l’accaduto 🙂 E dopo mesi.. forse per illuminazione divina, mi sono cambiato e spinto a fare una leggera corsetta nel parco a tonificare pensieri e muscoli. E ora dopo una doccia veloce, l’unica ansia e scoprire cosa farmi per cena. E’ un tempo sereno. Quello che desidero è a portata di mano e anche se a volte, afferrare la maniglia per varcare la porta, in parte intimorisce, l’urgenza di camminare questa strada bella, è maggiore di qualunque altro freno. Passo..

This entry was posted in Amore, Gianni D'Ambra and tagged . Bookmark the permalink.

One Response to La pioggia sottile è la cornice di questa giornata.

  1. io sono per l’inverno, ma tra un po’ arrivera’ la primavera..

    Foggy

Rispondi