Che settimana ragazzi..

..eccomi qui stra appagato da questi giorni belli della mia vita. Mi sono ripreso dalle grane lavorative, le mie giornate sono state piene di Stella, amici e famiglia. A casa tutto bene, a parte i soliti discorsi economici che ci trasciniamo da tutta una vita. Abbiamo sempre avuto divergenze di vedute per le mie spese. Se da un lato sono d’accordo per le volte in cui mi viene sottolineato il non essermi messo da parte qualche Euro in più, dall’altra c’è la mia necessità di investire ora piuttosto che poi avere rimpianti (nei limiti del buonsenso, ovvio). Ma è una fase momentanea.. presto, dovrò investire sulla casa.. Soggiorno, cucina, camera da letto e bagno.. /me ride..^^ Ho visto un pò tutti quelli di Santa Monica, conosciuto anche persone nuove, sono passato a trovare Fulvio, oggi ad esempio ho visto Luca, ho incontrato diverse persone della chat. Sotto questo aspetto non mi posso lamentare. Tra amicize e conoscenze non basterebbero 20 cloni.La parte migliore inevitabilmente è Stella. Ma va? Lo sospettavate? I legami fra di noi oltre ad essere più saldi, sono visibilmente più spessi e seppure sappiamo ben prescindere l’uno dall’altra, è altrettanto vero che sappiamo altrettanto bene quanto possiamo darci l’un l’altra, assieme. I sentimenti che proviamo, sono maturati ulteriormente, oggi non siamo solo le nostre fantasie e le nostre paure, siamo concreti. Reali, veri. E non mi importa se qualcuno ha storto la bocca, se faremo errori, certo, se qualcuno ci invidia un pò o se, grazie a Dio qualcuno è felice per noi, c’è un bel futuro da colorare lì avanti e noi abbiamo tutti i colori che servono per fare un bel lavoro.

This entry was posted in Amore, Gianni D'Ambra and tagged . Bookmark the permalink.

One Response to Che settimana ragazzi..

  1. Tesoro come va la vita?Se davvero è come leggo, suppongo vada alla grande.

    Oggi giornata un pò triste..il sole mi ha abbandonato per starsene dietro le sue nuvole e sono stata davvero troppo a disagio, sentivo freddo.

    Ti abbraccio forte e ti mango un megabacio.

    Roberta.

Rispondi