E’ finalmente Giovedì,

il giorno preferito dei 4 e mezzo che passo a Milano. Preferito perché è a un passo dal mio rientro a Roma, dal weekend, dal riabbracciare Stella e le persone care e nello specifico, a un passo da 10 giorni lontano dal lavoro e da Milano e con alcune aspettative da capogiro. Anche oggi è stata una giornata molto positiva. L’affiatamento con Patrizia, la nuova collega, è cresciuto ulteriormente. Mi segue e ha capito  intelligentemente che i miei metodi lavorativi sono quelli che possono portarla ad ottenere una posizione di rilievo nell’azienda. Instancabile, precisa, veloce e sempre disponibile ogni volta che le chiedo qualcosa. Non è il collega che tutti vorremmo avere? Fra l’altro è molto simpatica e con una buona compagnia i doveri passano più in fretta.Alle cinque sono cmq fuggito, volevo comprare alcune cose da Ricordi e alla Feltrinelli. La bestiolina oggi mi ha detto che si è dedicata alla lettura, ha praticamente finito il code Da Vinci, così che da domani potrà dedicare la giusta attenzione allo studio.. Speriamo. I nomignoli animaleschi che ci affibbiamo diventano sempre più particolari, credo che tra poco dovrò girare con l’enciclopedia per non replicare con qualcosa di già detto ^^ Anyway.. tutto sta andando come è giusto che vada, vivo allo spasimo del momento, con le possibilità che mi sono offerte e che mi sono creato. Sono se possibile, ancora più sicuro di me. Superato il periodo buio di alcuni mesi fa, mi sento di nuovo sul tetto del mondo e questa volta, in compagnia dell’unica persona che desidero accanto. Un saluto caro praticamente a tutti, passate un buon tempo, cercherò di aggiornare tutte le volte che mi sarà possibile, ma prevedo giorni belli e intensi. In particolare saluto quella merdina di Alessio e Federica che mi è accanto passo, passo in questo mio nuovo e vecchio modo di essere.

This entry was posted in Gianni D'Ambra and tagged , . Bookmark the permalink.

Rispondi