Il sole mi ha davvero ubriacato ieri e sì,

merito un ombrellone oggi, non voglio ustionarmi vista la situazione decisamente colorata della mia pelle.
Ieri sera sono uscito prima con Luca, poi Manu e Bibby, le tappe sono state il porto, il lungomare e il Birrifugio, dove abbiamo concluso la serata. Le cose sono andate piuttosto bene, anche se a volte qualche pensiero non riesco a filtrarlo, ma fa parte del processo di ricostruzione, non sarebbe umano se riuscissi a gestire tutto al 100%.
In certi momenti mi vengono idee controproducenti, ma il buon senso, lo scrivere sempre prima a Silvia, mi ricordano sempre di evitare.
D’altronde assediare le persone non serve assolutamente a nulla e questo non vale solo per le storie ma in qualsiasi campo, quindi sappiate limitarvi.
Il distacco non è sempre l’unico modo per comprendere le cose, ma certamente è il modo più semplice per evitare ulteriori saturazioni e per prendere in esame sè stessi e le problematiche, senza contare che fa davvero realizzare le assenze di una persona nella vita di un’altra. Quali che potranno essere i risvolti, badate bene che persone che non stanno bene con loro stesse, non stanno bene nemmeno con le altre e alla fine tutto diventa “muffa”. Ricordatevi come avrete letto nel piccolo principe, che l’essenziale è invisibile agli occhi. E poi diamine, bisogna dar pure un po’ di fiducia a sè stessi, per dimostrare di essere in grado di gestire lecose anche da soli.
Viviamo, non c’è altro modo, d’altronde rimanendo fermi ci si crogiola solo nell’impossibilità di vivere e andare avanti e se ci saranno belle sorprese, le troveremo camminando. E cmq la palma per avermi fatto fare la risata più grossa ieri va a Bibby per “ciambella” ^^ Un momento alla Homer Simpson^^
Vado a far colazione e mi avvio al mare.

This entry was posted in Gianni D'Ambra, Spiegazioni and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Rispondi