A volte non basta.

Cancellare messaggi, frequentare altre persone, chiudere le foto in un cassetto, far sparire regali, camminare altre vie, omettere, vestirsi in un altro modo e cambiare modo di porsi o di acconciarsi. Lo so io, lo sai tu. Serve di più, il tempo. E’ per questo che oggi quando mi hai raccontato come è andata, ho rivisto tanto di me in quello che provi.
Non è poi così male, sai? Vedila come una possibilità in più, guardala come se la vita ti avesse dato un’occasione ghiotta per migliorare tutto. Sì, anche l’amore.
Anche se tutto ti sembra una grossa perdita, nel breve – medio termine – ridimensionerai questo disagio e ti renderai conto di quello che davvero è stato.
Resteranno dei rimpianti, sì, ma quelli non solo a te, anche a lui.
Avrai paura inizialmente, crederai di non trovare nessuno alla sua altezza, ma solo in principio, perché seguendo la corrente ricorderai i torti subiti, le sue mancanze, il suo egoismo, contrapposti al buono che ti ha dato e ti renderai conto che non era tutto oro, anzi. E in parte dovresti pure ringraziarlo, perché anche se crede di essersi fatto un favore, in verità ti ha liberata da una vita che in fondo, in fondo ti stava stretta.
Ti arrabbierai, si ti arrabbierai. Consapevole di aver dato molto di più di quello che hai riavuto indietro ed in parte ti sentirai usata, ma no, non è andata così, quello che hai fatto, lo hai fatto perché lo sentivi e certo, meritavi un trattamento all’altezza delle tue aspettative, ma le cose non vanno sempre come vorremmo e devi ricordarti che chi stava con te, era umano, al pari tuo, quindi con la sua sana dose di egoismo e opportunismo che varia da persona in persona.
Ti sentirai sola, perché le abitudini ti avranno incastrata e nulla riempirà quel vuoto, ma a poco a poco, riprenderai quota.
Forse un giorno tornerà, forse no, forse meriterà il tuo ascolto o forse no, questo dipenderà dalla gravità della mancanza di rispetto che ha avuto, ma tu pensa a te, senza diventare egoista come lui, questo non apprenderlo, perché c’è chi merita il tuo dare a differenza sua.
Il tuo viaggio continua è tutto qui, continua senza di lui e non sarà la mancanza di una persona che ti ha ferito e maltrattato a non farti andare avanti, in fondo anche lui, ha il diritto di sbagliare o fare scelte per sé e se lo hai amato davvero, sii felice per quello che avrà, ma tu pensa a te.
Per quanto riguarda me, oggi, ho vissuto una giornata all’insegna dell’ozio, la cosa che più mi è pesata, è stata non rubare i dolci appena fatti da Nunzio.
Ho chiarito anche con Cristina e Sara, mi dispiace abbiano travisato il mio discorso di post e post fa, capita, ma tutto è bene ciò che finisce bene.

This entry was posted in Gianni D'Ambra, Spiegazioni and tagged , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to A volte non basta.

  1. HILLY83 says:

    non c’è niente da fare, mi piace da impazzire il modo in cui scrivi e pensi…ma non montarti la testaaaa!! :*

  2. nonscordarmi says:

    eheh.. farò del mio meglio.. bacetto ricambiato;*

Rispondi