Sono già passato da qui.

Inconsistenza, apatia, rabbia, allegria, malinconia ed entusiasmo.
Confusione emotiva, consapevolezza ed insicurezza. Ho conosciuto il lacerante dolore dei distacchi e la follia del cuore che si prova agli inizi. Ho conosciuto l’amarezza della sconfitta ed il sapore indistinguibile della vittoria schiacciante. Ho vissuto l’inevitabilità degli eventi, ma anche le grandi sterzate cercate.
Ho conosciuto la delusione del tradimento, di quando puoi solo restartene in disparte a medicare le ferite ad aspettare che si cicatrizzino. Ho vissuto felicità incontenibili, incapace di riuscire a trattenerle, forse e semplicemente perché dovevano essere temporanee. Ho accettato che la vita mi desse e togliesse tutto a volte combattendo a volte semplicemente osservando. Ho aspettato svolte che non sono mai arrivate, treni che non sono mai passati ed occasioni che erano tali solo in apparenza. Ho saputo aspettare e vincere partite dove chiunque mi avrebbe dato perdente.
Ma sono ancora qui, ancora in piedi. Guardo in faccia la vita. Nessun timore, nessuna ansia, pronto.

This entry was posted in Gianni D'Ambra, Spiegazioni and tagged , . Bookmark the permalink.

5 Responses to Sono già passato da qui.

Rispondi