Tutti in attesa che qualcosa cambi,

che la vita prenda un altro corso, anche se poi siamo già dentro ad un cambiamento e non ce ne capacitiamo.
Ci guardiamo sulla banchina ed il treno non passa.
È il consumato discorso del non accorgersi di quello che si ha rispetto a ciò che non c’è. La rincorsa affannata che, in questi termini, non ha mai fine.
E si consuma qualche sigaretta in più dopo qualche notte di sonno in meno, credendo, o forse almeno sperando, che le cose avvengano da sole.
Se solo ci ricordassimo che non siamo noi a tenere il cielo sulle spalle.

This entry was posted in Gianni D'Ambra, Spiegazioni and tagged , , . Bookmark the permalink.

5 Responses to Tutti in attesa che qualcosa cambi,

Rispondi