E quello che vorrei ora,

è quello che non si può dire.
Peccato le macchie.

This entry was posted in Gianni D'Ambra and tagged . Bookmark the permalink.

Rispondi