Anche le cinque di mattina

avrebbero una storia da raccontare.

This entry was posted in Gianni D'Ambra and tagged . Bookmark the permalink.

Rispondi