Quasi un secolo o poco più?

Il tempo si è rubato il tempo. In un giorno come un altro ho smesso di scrivere e in un giorno come un altro mi è tornata voglia di farlo. Non ho idea del niente, di chi passa – sporadici ricercatori di termini chiave su Google a parte – ancora (?) da qui. Spero comunque…

..e sarà cifra tonda,

di media ce ne capiteranno tra le sette e le nove volte nella vita (con un po’ di fortuna), ma queste son quelle più belle, quelle del dove tutto è ancora possibile e niente è determinato. Non scrivo dal giorno di “Con voi” e quella sera eravamo noi, così, col sospetto di quel che sarebbe…

Sparare ad acqua in faccia alla malinconia, baciarsi in bocca una bellissima buglia.

‘Sta passeggiatella che mi taglia il cuore

ed è uscita in questi giorni una raccolta – ‘Sta passeggiatella che mi taglia il cuore – di racconti brevi incentrati su Roma, la nostra Roma, per L’Erudita, curata da Alessio Dimartino amico e scrittore. Ho partecipato anche io con un racconto incentrato – chiaramente – su Ostia. Il volume è acquistabile un po’ ovunque,…

Si snodano i titoli di coda

anche per il 2012 e – come ogni anno – pare sia sempre questo il momento giusto per stilare bilanci e proporre buoni propositi. Non che ne avverta particolarmente il bisogno o lo stacco: domani, per quanto mi riguarda, sarà soltanto il proseguimento di giorni che si inseguono. Eppure, da quel capodanno passato a casa…

Chiudi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: