​Quindicimila volte di me con me sono tanta roba: quindicimila giorni, quindicimila notti, quindicimila volte svegliarsi […]
quasi come le puntine da disegno che mantenevano cartelloni e cartine sui muri delle classi. In […]
dei minuscoli concetti d’uomo. Ricordo i banchi singoli di angoli sbucciati, le linee serrate di sedie […]
spalle grandi e forti, non c’è che dire. È stato il nostro anno più difficile, ho […]
È lì che si dà origine al confine in cui la praticità si distingue dalla teoria. […]