Non è mai semplice mettere d’accordo testa e cuore,

decisamente, è un continuo di piccole e grandi lotte con se stessi che spinge allo stremo delle forze. Ho un caro amico che dice che è possibile domare ogni emozione, ci vuole tanta pratica però, l’esperienza è determinante in questo ambito, poiché alcune condizioni mettono duramente alla prova.
Stamattina Fox ha sbagliato il mio oroscopo, peccato, perché per una volta avrei desiderato credergli.
Penso di aver commesso un errore, non oggi, s’intende, reiterato da un paio d’anni a questa parte e ciò che mi dispiace è il fatto di non poter rimediare nell’immediato e dover far trascorrere eoni prima che passi in secondo piano. Magari in un’altra vita, diventando buddista.
I rapporti con gli altri possono essere estremamente semplici o estremamente complicati, il tutto dipende dalla capacità di oculatezza che risiedono negli interpreti dello stesso: ovviamente senza una sintonia di base non sussisterebbero nemmeno per errore.
C’è una forma di egoismo anche davanti al dare, ci si aspetta spesso qualcosa indietro e così, anche un gesto piccolo viene motivato d’altro.
Io non sono una puttana.
L’amore incondizionato è una bella utopia, ma la sensibilità non si compra al mercato e io per primo in qualche occasione l’ho bypassata: ho peccato di presunzione, ma ho ben appreso la lezione cercando di non dimenticarla e scoperto che avrebbe potuto essere comune.
Sto imparando ad imparare ad apprezzare sul serio le ragioni altrui, specie quando sono davvero diverse dalle mie, anche se raramente si cambia opinione, fa bene non rimanere nel limbo del bianco e nero assoluto: le critiche non gratuite a volte feriscono, ma chi ha il coraggio di offrirle non parlando alle spalle, sicuramente lo fa in maniera costruttiva e comprenderlo è importante.
Dispiace che qualche volta tornino indietro parole dure, il posto sul pulpito non mi è mai interessato.
Meno di un paio d’ore e questo strano lunedì lavorativo sarà alle spalle, avevo una folle idea per stasera, ma in fondo sapevo già che sarebbe rimasta una fantasia.
Buona settimana.

Condannato dal difetto
di chi pensa sempre nero,
solo perché ama per davvero.
(Fiorella Mannoia – Il re di chi ama troppo)

This entry was posted in Gianni D'Ambra and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Rispondi