…ed ecco l’agoniato Giovedì sera.

Nella settimana lavorativa, è il giorno che preferisco. Arrivo come di solito stanchissimo a casa, lo stress di tutti i giorni ha il suo peso, ma la felicità di preparare la valigia e fare “ciao, ciao” a questa città è inesprimibile.
Non riesco ad uscire ancora dai panni composti delle ore in ufficio, ho appena finito di cenare e non sono andatoa correre, anche se questa mattina per non perdere il treno ho corso da centometrista ^^
Mattinata in affanno, il lavoro è tanto, ma Stella con i suoi messaggini mi ha messo di buon umore, e molto ha preso una piega molto più scorrevole. A pranzo finalmente sono riuscito ad andare a ritirare gli occhiali da sole che avevo scelto più di una settimana fa, un parto quelle lenti graduate. Poi sono passato da ricordi per l’ultimo acquisto per la festeggiata di Domenica, ora devo solo far entrare tutto in valigia.. Serve un intervento divino ^^ Poi barba, doccia e ultima notte a Milano almeno per dieci giorni.. che bel sapore che ha la vita.. A presto..

This entry was posted in Gianni D'Ambra and tagged . Bookmark the permalink.

Rispondi