Ascolto la base ormai terminata di “Dimmi”,

sto cercando di capire se e quanto alzare le tonalità. Avrei bisogno di un orecchio esterno, uno di quelli iper critici. Sono contento di come è venuta su, della melodia e del testo anche se in molti punti abbastanza provvisorio. Tutto sommato ho un mio stile, tralasciando il mio timbro vocale che ricorda altri cantanti, parlo proprio dello stile melodico e questo mi piace. Stavo valutando, questa volta, di non andare in studio da Stefano, non fosse altro che vorrei sentire altrove, come e quanto sono bravi a gestire i volumi. Spero ad ogni modo di farvela ascoltare quanto prima, insieme alla registrazione di “Eccomi qui”.Intanto me la studio. Ho un momento morto in ufficio.Voltando pagina, vorrei scusarmi se quello che scrivo in alcuni post risulta troppo criptico, ma non sempre è facile spiegare determinate sensazioni, stati d’animo. Sono momenti e vanno presi un po’ come vengono. Grazie, come al solito, per l’affetto dimostrato nei miei confronti. Un abbraccio circolare a tutti.

This entry was posted in Canzoni, Gianni D'Ambra and tagged , , . Bookmark the permalink.

Rispondi