About me

Se sei qui è perché qualcosa accomuna le nostre vite e non posso e non è mia intenzione scoprirne le ragioni. Sono appena trascorsi sette anni da quando ho iniziato a raccontare quello che ho voglia di raccontare su queste pagine virtuali e non credo che smetterò di farlo, se mai cambierò forma e tempi.
Ero un ragazzino che si lagnava, oggi sono un uomo che ha ben presente quello che vuole, nonostante le difficoltà che si possano incontrare nel realizzarle, nonostante le cadute, gli attimi di scoramento e le botte: il livido presto o tardi viene via.
Chi sono, comunque, ha poca importanza, tanto non c’è mai nulla di spiegato: non smettiamo mai di conoscerci e oggi potresti amarmi, domani odiarmi e in futuro ignorarmi per poi tornare ad amarmi ancora. Di sicuro lascio segni, questo ce l’ho ben presente.
È la prima volta che aggiorno in maniera concreta questa pagina, ho valutato che fosse arrivato davvero il momento di farlo, perché ho sentito che un certo tipo di passato non mi appartiene più ed è archiviato come si archiviano molte cose durante il nostro percorso.
Mi piace riflettere a voce alta, ecco perché esiste Appunti di vita, adoro condividere le mie domande – e sono tante e non sono finite – così come le mie risposte e andarle a ritrovare in futuro, quando il futuro ha un sapore diverso dal presente in cui le vivo.
C’è stato un periodo in cui il mio privato era sciorinato in lungo e in largo, adesso cerco di evitarlo, ma non per questo non troverai un me autentico fra i caratteri virtuali dei miei post.
Ho molte passioni e sono un passionale in senso stretto, in qualsiasi modo lo si voglia leggere.
Ho pubblicato un paio di romanzi, un altro è in fase finale e un altro ancora è qui sul blog, ha cadenza settimanale: ti rimando alla pagina inerente per scoprirlo. Ho composto e cantato anche diverse canzoni, ho un album nel cassetto e proprio in questo presente ho ripreso in mano alcuni vecchi testi e contattato il mio arrangiatore, magari riuscirò a completarlo in tempi umani. Ho tralasciato la pittura, invece, ma presto o tardi sono certo che sarò in grado di tornare su qualche foglio e qualche tela. Poliedrico, ma non soltanto per quanto riguarda la mia parte d’artista, ma proprio nell’affrontare la mia vita.
Ho riscoperto la coerenza, recentemente, ad un livello soggettivo, (quella assoluta è un’invenzione che fa comodo per difendere le ragioni o tentare di accumunarle) per un rispetto che devo a me stesso e che qualche volta è venuto meno.
Sono stato etichettato – per via del mio carattere – in una moltitudine di modi, dal determinato all’egocentrico, dall’ironico al pezzo di merda, dal sensibile al cattivo, dall’utopista al coglione. In diverse fasi ho sofferto i commenti di chi ha cercato di denigrare, poi ho capito il gioco e adesso quel che conta lo stabilisco io.
Amo le donne e il loro folle mondo e credo nei sentimenti, nell’amore che vale più di mille ragioni.
Se vorrai far parte di coloro che sono soliti navigare i post che in modo aperiodico pubblico qui, non posso che esserne contento, settimanalmente si supera il migliaio di visite, segno che quello che scrivo da qualche parte arriva.
La navigazione è abbastanza semplice, ogni pagina racchiude gli ultimi articoli pubblicati e in fondo alla stessa si trova il link per leggere gli interventi precedenti, inoltre sulla barra laterale c’è l’archivio per mese e anno, nonché il modulo di ricerca. Se vuoi puoi navigare il tutto anche per categorie e tag. Qualora lo riterrai necessario, potrai lasciare un commento pubblico (entro due settimane dalla pubblicazione del post, dopodiché i commenti si chiudono automaticamente) o contattarmi privatamente.
La registrazione attraverso la pagina apposita non permette di leggere i miei interventi protetti da password, bensì di accedere al pannello controllo dell’utenza e di avere una username univoca.
Tieni a mente che la mia verità non può essere la tua verità, ne costruiamo e ne ampliamo quotidianamente una affinché sia in linea con la nostra persona e le scuse e le motivazioni che dobbiamo offrirci, ma forse possono somigliarsi un po’.
Gianni

Gianni D’Ambra | Crea il tuo badge

MSNnonscordarmi@live.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001